#TerniEternitFree – De Luca Sindaco

#TerniEternitFree

Fabio Massimo Castaldo e Thomas De Luca
La vertenza Terni arriva in Europa.
maggio 10, 2018
Rappresentante di lista M5S Terni
Diventa Rappresentante di Lista, il tuo contributo è determinante.
maggio 16, 2018
#TerniEterntFree

Oggi ho partecipato al convegno organizzato dall’Osservatorio Nazionale Amianto e il Gruppo Italiano Mesotelioma sulle prospettive della ricerca per la cura del mesotelioma pleurico.

Il MoVimento 5 Stelle è da sempre in prima linea nel sostegno per il riconoscimento del diritto alla sicurezza e alla salute dei lavoratori. Molte le iniziative e gli atti presentati nel corso del tempo che hanno squarciato quel velo di silenzio che nascondeva lo scandalo del mancato riconoscimento dei benefici previdenziali amianto, sia per i lavoratori AST che per tutti quelli che in Umbria non hanno visto riconosciuto questo diritto.

Raccogliendo il grande contributo dell’Osservatorio Nazionale Amianto (Ona) che già dal 2011 aveva evidenziato in Umbria «la persistenza del rischio amianto, con un’alta incidenza di patologie asbesto-correlate in siti produttivi come […] la Sgl Carbon di Narni e la Thyssenkrupp di Terni» abbiamo dapprima denunciato, poi portato il caso in Parlamento e in Regione Umbria con numerose interrogazioni richiedendo tra le altre cose, il prepensionamento di tutti i lavoratori, oltre alla sorveglianza sanitaria, poiché il dato epidemiologico testimonia un gran numero di patologie.

Come gruppo comunale siamo stati l’unica forza politica ad aver sostenuto con i fatti la petizione di iniziativa della Fismic per il riconoscimento dei benefici previdenziali amianto per i lavoratori TK-AST facendo appositi banchetti per aiutare a raccogliere le firme portate poi al Ministero del Lavoro.

Sia in Comune che in Regione siamo riusciti a far approvare specifiche proposte per avviare una mappatura dettagliata di tutti gli edifici e i manufatti contenenti amianto prevedendo opportune azioni informative alla cittadinanza e l’istituzione di idonei programmi di sorveglianza degli esposti, familiari inclusi, a rischio essi stessi per l’esposizione ad indumenti contaminati da polveri e fibre di amianto. Inoltre, la Regione dovrà pure redigere un protocollo atto a permettere lo smaltimento o la bonifica a prezzi concordati anche in caso di modeste quantità, agevolando così famiglie e imprese.

Non ci fermeremo certo qui, le nostre battaglie per la tutela dell’ ambiente hanno sempre avuto al centro la salute delle persone e dei lavoratori ternani e come amministrazione comunale a 5 stelle attueremo il piano ‘TERNI ETERNIT FREE’ per una mappatura reale del pericolo amianto, grazie anche all’aiuto dei cittadini che potranno segnalare ed essere supportati da un apposito Ufficio Censimento Eternit.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Law